Dermatologia Clinica

Vitiligine

Vitiligine

E’ un disordine dermatologico che causa la formazione sulla pelle di macchie bianche, cioè aree in cui manca del tutto la fisiologica colorazione dovuta al pigmento della pelle, la melanina, a causa dell’inattività dei melanociti (cellule predisposte alla formazione della melanina). Si tratta di una malattia asintomatica e NON CONTAGIOSA, aspetto che è bene chiarire, poiché è una patologia che può avere implicazioni psicologiche nei pazienti e comprometterne i rapporti sociali. L’andamento di questa malattia è cronico e “capriccioso”,perché le lesioni possono rimanere stabili per anni o progredire rapidamente. Solo raramente si arriva alla guarigione spontanea.


DIAGNOSI

Si effettua tramite esame obiettivo e strumentale. La luce di Wood consente di effettuare la diagnosi differenziale con altre ipocromie, poiché le chiazze di vitiligine emettono una caratteristica fluorescenza biancastra.

TERAPIA E TEMPI DI CURA

Anche se sono stati fatti passi da gigante, la cura della vitiligine richiede tempi lunghi e pazienza. Il trattamento di questa patologia sfrutta gli effetti fotobiologici dei raggi ultravioletti UVA e UVB, come avviene a seguito dell’esposizione solare.

Modernamente, per la cura della vitiligine,  viene impiegata la fototerapia UVB a banda stretta  (presso Coricciati Medical Group si utilizza la cabina Waldmann 7002 ), che offre il vantaggio di non utilizzare farmaci.

I tempi di cura variano da soggetto a soggetto, anche in base alla gravità della patologia. Normalmente sono richieste sedute bi o trisettimanali per periodi prolungati. La seduta dura pochi minuti e il paziente potrà subito tornare alle proprie occupazioni.

Il paziente deve avere cura di avvertire il dermatologo nel caso utilizzi prodotti topici o farmaci di qualunque tipo che possano indurre fotosensibilizzazione.


RISULTATI E VANTAGGI DELLA TERAPIA

 Come già detto, la cura richiede pazienza e per i primi segni di ripigmentazione si dovrà attendere anche tre o quattro mesi, per ottenere un risultato accettabile nell’arco di uno o due anni.

I vantaggi sono dati dalla possibilità di effettuare cicli di terapia con sedute di pochi minuti, raggiungendo risultati clinici soddisfacenti anche sul piano estetico e mantenendo un periodo di benessere nell’intervallo tra i cicli stessi. Gli effetti benefici sono sia a livello psico-fisico che psico-emotivo, poiché  gli effetti della terapia rendono meno visibile la malattia, aiutando il paziente sul piano dei rapporti sociali, con grande beneficio sul piano relazionale, sociale, affettivo e di autostima.

TERAPIA E CURA




CABINA UVA E UVB

Link di Approfondimento

AVVERTENZE

I pazienti affetti da vitiligine dovrebbero evitare, se possibile, qualsiasi trauma fisico (es. graffi, bruciature). spesso, infatti, si verifica un fenomeno noto come "isomorfismo reattivo di koebner", per cui la vitiligine insorge su ferite rimarginate di recente. Evitare quindi manicure traumatica, tatuaggi e piercing e, se possibile, ferite.



La vitiligine a volte è associata a malattie della tiroide, ma la cura della disfunzione tiroidea non garantisce un miglioramento della vitiligine che, una volta manifestatasi, va curata autonomamente.


terapie dermatologiche: